stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, ECC DI QUALUNQUE GENERE

Soggetti beneficiari


Possono beneficiare dei contributi di cui al presente bando:



  • Enti Pubblici;

  • Associazioni regolarmente costituite;


I soggetti sopra indicati devono avere sede nel Comune di Barge e l’attività o l’iniziativa oggetto di contributo deve essere svolta nel territorio comunale o comunque coinvolgere cittadini bargesi.


Campi di attività finanziabili

(ai sensi della Delibera di Giunta Comunale n. 38 del 15/03/2012)



  • area ricreativa e sportiva;

  • area culturale e scientifica;

  • area educativa;

  • area sociale e socio-assistenziale;

  • area di promozione turistica e del territorio .

     


Termini di presentazione delle domande


Le domande di contributo per le iniziative da svolgersi nell’anno 2012, dovranno pervenire a mezzo posta (ordinaria, raccomandata o celere), a mezzo corriere o tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Barge, TASSATIVAMENTE entro il 12 aprile 2012, termine stabilito dalla Giunta Comunale con delibera n. 38 del 15/03/2012.

Le domande pervenute successivamente alla suddetta scadenza non saranno prese in considerazione ai fini dell’assegnazione dei contributi di cui al presente avviso; si precisa che in caso di trasmissione a mezzo servizio postale, non farà fede la data del timbro postale.


Si fa presente che i contributi potranno essere concessi per:

1. manifestazioni/singoli eventi presentando un’istanza per ogni singola iniziativa o manifestazione che si intende realizzare;

2. attività continuative prestate ad intervalli regolari (giornalieri, settimanali, mensili, per tutto l’arco dell’anno o per una parte di esso), rivolte a determinate fasce di utenza.


Le domande saranno valutate esclusivamente sulla base della documentazione pervenuta entro il termine di presentazione.


Modalità di presentazione delle domande


Le domande devono essere redatte su apposito modulo, a disposizione presso l’Ufficio Tributi del Comune di Barge (o scaricabili dal sito internet www.comune.barge.cn.it), e devono essere sottoscritte dal richiedente (legale rappresentante, presidente associazione ….) che si assume la piena responsabilità delle dichiarazioni.


Le istanze, in marca da bollo (esclusi i casi in cui la legge prevede espressamente l’esenzione dal bollo), dovranno contenere:



  1. esatta denominazione dell’Ente/Associazione richiedente, indicazione della P.I./C.F., indirizzo della sede di attività, recapito telefonico/fax ed eventuale indirizzo e-mail;

  2. dati anagrafici del legale rappresentante/presidente dell’Ente/Associazione;

  3. finalità dell’iniziativa, data/periodo di svolgimento, descrizione sintetica del programma di attività;

  4.  l’impegno a produrre il consuntivo della manifestazione, iniziativa o attività per la quale è stato concesso il contributo con la dimostrazione contabile dell’effettivo utilizzo della somma erogata a titolo di contributo.


Alle domande inoltre dovranno obbligatoriamente essere allegati:



  • copia dello Statuto o Atto costitutivo, ove non sia già depositato presso il Comune di Barge;

  • relazione illustrativa o programma dell’attività e/o della manifestazione che si intende svolgere, dalla quale emergano il rilevante interesse cittadino, l’indicazione della eventuale richiesta/assegnazione di altri contributi o sponsorizzazioni e, in generale, tutti gli elementi che il richiedente riterrà utili ai fini della valutazione;

  • il bilancio di previsione relativo all’attività da svolgere nell’anno di riferimento e, nel caso non sia già stato presentato, il bilancio consuntivo relativo all’attività svolta nell’anno precedente;

  • eventuale “Curriculum” del richiedente dal quale risultino la data di costituzione dell’associazione, le principali attività svolte negli ultimi anni, le iniziative organizzate, il numero di persone coinvolte nonché tutti gli elementi che il richiedente riterrà utili ai fini della valutazione delle capacità organizzative, di cui al comma 1, lettera g).


Criteri per la concessione dei contributi


La Giunta Comunale con delibera programmatica n. 38 del 15/03/2012


richiama, ai sensi dell’art. 2 c. 1 del vigente Regolamento, i seguenti criteri generali per l’attribuzione dei contributi:



  1. grado di coerenza/corrispondenza dei programmi/progettualità con gli ambiti individuati dall’amministrazione come aree di intervento prioritario;

  2. congruità e razionalità della spesa prevista per l’attività/progettualità dell’associazione;

  3. finalità pubblica o interesse pubblico;

  4. entità complessiva della spesa che il soggetto dovrà sostenere;

  5. grado di autonomia finanziaria e capacità di coinvolgere sponsor;

  6. presenza di situazioni di passività (differenza fra entrate e spese);

  7. capacità di coinvolgimento promozionale e di immagine che l’iniziativa, per la quale il contributo è stato richiesto, ha sulla comunità locale;

  8. capacità organizzativa del richiedente così come emerge dall’eventuale “curriculum”.


determina per ciascuna area di intervento i seguenti elementi di priorità:



  • coerenza fra il budget previsto e la finalità;

  • rilevanza e richiamo iniziativa;

  • patrocinio gratuito di enti locali o associazioni fondazioni;

  • coinvolgimento e/o collaborazione con enti, associazioni, operatori locali;

  • attenzione alle fasce deboli (bambini, anziani ,disabili);

  • grado di coinvolgimento dei cittadini, capacità di attrarre visitatori, utenza prevista;

  • gratuità o agevolazione per l'' accesso alle attività organizzate per soggetti in difficoltà economiche;

  • gestione impianti comunali;

  • capacità di sviluppare e accrescere valori comportamentali;

  • capacità di favorire l''integrazione razziale e la socializzazione in particolar modo nel settore giovanile;

  • coinvolgimento in attività culturali;

  • diffusione delle tradizioni e promozione dei prodotti del territorio;

  • interventi di restauro finalizzati al recupero di elementi pittorici o architettonici di particolare pregio che contribuiscano a migliorare il decoro cittadino;

  • monitoraggio dell''ambiente, interventi in situazioni di emergenza ambientale e capacità di valorizzare l''importanza della salvaguardia della natura;

  • impegno nel campo sociale con iniziative umanitarie a favore di soggetti bisognosi.


dispone che i criteri per la valutazione delle domande di contributo saranno differenziati per aree di intervento, ed al loro interno ulteriormente differenziate per le attività di natura continuativa e per i singoli eventi o manifestazioni.


Si avvisa che in riferimento alle dichiarazioni presentate per i parametri sopra descritti l’Ente si riserva di richiedere la produzione di documenti, certificazioni e atti giustificativi qualora emerga un legittimo sospetto di dichiarazione mendace.

Si fa presente che l’ufficio competente comunicherà agli interessati esclusivamente l’assegnazione del contributo.


Erogazione dei contributi


Tutti i contributi saranno erogati a cura del Responsabile del Servizio competente.

I contributi concessi vengono di norma erogati in due soluzioni; la prima in acconto fino al 60% del contributo concesso, in esecuzione del provvedimento di impegno di spesa e la seconda dopo il ricevimento del consuntivo.

Per i contributi di ammontare inferiore o uguale a Euro 1.000,00 l’erogazione avverrà in unica soluzione a ricevimento del consuntivo.

Ai fini del saldo, i contributi di importo inferiore a Euro 2.600,00 comportano l’inoltro del solo consuntivo di spesa e di entrata costituito dall’elenco delle voci e dei relativi importi. Se di valore superiore a tale importo è necessario produrre anche documenti, certificazioni, atti giustificativi in modo tale da comprovare la spesa effettuata. L’ufficio competente comunque si riserva, ai sensi dell’art. 4 c. 1 del Regolamento vigente, di richiedere la produzione di documenti, certificazioni e atti giustificativi anche per contributi di valore inferiore a Euro 2.600,00.

Si precisa che le eventuali spese giustificate da scontrini fiscali o documentazione fiscalmente valida ma non intestata al soggetto beneficiario, devono essere obbligatoriamente accompagnate da una dichiarazione del legale rappresentante che riporti il nominativo di chi ha sostenuto le spese e che attesti che le stesse sono state effettuate per lo svolgimento dell’attività oggetto del contributo.

Nel caso di eccessiva discordanza degli importi indicati nel bilancio preventivo rispetto a quelli del consuntivo, il beneficiario dovrà allegare alla richiesta di saldo una dichiarazione nella quale saranno evidenziate le motivazioni dello squilibrio.


È vietato, al fine di fruire della più agevole modalità di erogazione prevista per i benefici economici di valore non superiore a Euro 2.600,00 frazionare artificiosamente, e cioè fuori dei casi in cui sia necessario od opportuno, i programmi di iniziative e le richieste di beneficio. In ogni caso, ciascun soggetto non può beneficiare, nel corso dell’anno solare, di più di due contributi o sovvenzioni complessivamente. L’accertata violazione di cui sopra inibisce l’erogazione del contributo o la revoca dello stesso.

La mancata realizzazione delle iniziative finanziate e/o la mancata produzione della documentazione delle spese sostenute ai sensi dell’articolo 4 comma 8 del vigente Regolamento, determina la revoca del beneficio economico, mentre la parziale realizzazione delle attività e/o la parziale produzione di documenti, certificazioni o altri atti giustificativi, comporta la rideterminazione dello stesso.


Nel caso in cui il beneficio economico sia stato anticipato in parte o integralmente e si verifichi una delle condizioni suddette, si farà luogo al recupero, nelle forme previste dalla legge, della somma erogata.


I consuntivi devono pervenire entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di realizzazione dell’iniziativa. Decorsi ulteriori 60 giorni dalla scadenza per l’inoltro del consuntivo, senza che questo sia pervenuto, il servizio competente diffiderà il soggetto beneficiario, concedendogli un ulteriore termine non superiore a 30 giorni. Il mancato rispetto di questo termine finale, senza giustificazioni in merito, potrà comportare la revoca del contributo.


La somma erogata non potrà mai essere superiore al disavanzo dichiarato in sede di presentazione della relazione consuntiva né a quella stabilita nell’atto di concessione del finanziamento.


Regime fiscale


I contributi, i benefici economici e le sovvenzioni saranno assoggettati alle ritenute fiscali previste dalle disposizioni vigenti al momento delle relative assegnazioni.


Rapporti con i beneficiari


Nel caso di concessione di contributi il Comune rimane comunque estraneo nei confronti di qualsiasi rapporto od obbligazione che si costituisca fra il beneficiario del contributo e i soggetti terzi, per forniture di beni e prestazioni di servizi, collaborazioni professionali e qualsiasi altra prestazione.

Il comune non si assume, sotto nessun aspetto, responsabilità alcuna in merito all''organizzazione ed allo svolgimento di manifestazioni, iniziative e progetti ai quali ha accordato contributi finanziari. Non assume inoltre responsabilità relative alla gestione degli enti pubblici ed associazioni che ricevono dal Comune contributi annuali, anche nell’ipotesi che degli organi amministrativi del soggetto beneficiario facciano parte rappresentanti nominati dal Comune stesso.

Nessun rapporto od obbligazione dei terzi potrà essere fatto valere nei confronti del Comune il quale, verificandosi situazioni irregolari o che comunque necessitano di chiarimenti, può sospendere l’erogazione delle quote di contributi non corrisposte e, a seguito dell’esito degli accertamenti, deliberarne la revoca totale o parziale.

La concessione dell’intervento è vincolata all’impegno del soggetto beneficiario di utilizzarlo esclusivamente per le finalità per le quali è stato accordato.


Le concessioni di contributi del Comune sono subordinate, in ogni caso, alle disponibilità di bilancio.




Il presente Bando resterà affisso all’Albo Comunale fino al 12 aprile 2012 e pubblicato sul sito Internet del Comune www.comune.barge.cn.it.


Informazioni potranno essere richieste all’Ufficio Tributi (Tel. 0175/347630).




Barge, 20 marzo 2012


f.to IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

NASARI Alessandra

 

richiesta contributo area ricreativa-sportiva.pdf
richiesta contributo associazioni esenti.pdf
Istruzioni 2012.pdf
richiesta contributo area promozione turistica.pdf
richiesta contributo area socio- assistenziale.pdf
richiesta contributo area educativa - cultura.pdf
Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento