stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
Prevenzione batteriosi del kiwi psa

Preoccupa il recente, graduale diffondersi in Piemonte della cosiddetta batteriosi dell’actinidia, la malattia causata dal batterio Pseudomonas syringae pv. actinidiae (PSA) che colpisce le piante, sia giovani che adulte, di actinidia (kiwi). Il batterio PSA ha già causato danni in varie zone del mondo ed in particolare in Italia (primo Paese al mondo per la produzione di kiwi) ha colpito in maniera devastante alcune aree quali il Lazio. In Piemonte, regione in cui la produzione dell’actinidia è fortemente sviluppata, i sintomi hanno cominciato a manifestarsi in maniera sporadica nel corso del 2010, mentre nei giorni scorsi l’azione del batterio ha iniziato ad intensificarsi. A fronte della delicatezza della situazione in atto, l’Assessorato regionale all’Agricoltura, a seguito delle segnalazioni da parte delle Organizzazioni professionali agricole, si è subito attivato, in sinergia con il CReSO ed il Servizio Fitosanitario regionale, individuando una strategia atta a prevenire effetti negativi nell’area geografica interessata. Il Presidente della Giunta Regionale Roberto Cota in particolare, su indicazione dell’Assessore all’Agricoltura Claudio Sacchetto, ha recentemente emanato un decreto urgente che individua le misure obbligatorie di prevenzione e profilassi contro la diffusione della batteriosi del kiwi. Il 28 febbraio scorso è stata inoltre approvata dalla Giunta Regionale una specifica deliberazione (la n. 82-1653) avente ad oggetto “Definizione degli interventi contributivi a sostegno delle misure urgenti di profilassi fitosanitaria previste dal D.P.G.R. n. 10 del 18 febbraio 2011 Profilassi del Pseudomonas syringae pv. actinidiae (PSA) batteriosi dell’actinidia: dichiarazione di stato di allerta e misure urgenti di prevenzione”, la quale ha, tra l’altro, definito i criteri per la concessione di contributi per l’attuazione delle misure obbligatorie urgenti di prevenzione.


Conscia della gravità del fenomeno, che interessa oggi una zona, quella tra Cuneo e Saluzzo, che ospita il più grande polo al mondo di raccolta, lavorazione e conservazione dei frutti kiwi, l’Amministrazione Comunale di Barge, accogliendo tempestivamente l’esortazione della Regione Piemonte ad attivarsi onde fornire tutte le necessarie informazioni volte a fronteggiare il problema, ha organizzato un apposito incontro con la cittadinanza inteso ad affrontare approfonditamente la questione. La riunione si è svolta presso il Centro Sociale di Barge nella serata dello scorso giovedì 03 marzo.

In una sala gremita, in cui sono massicciamente confluiti da tutto il circondario cittadini desiderosi di saperne di più ed agricoltori direttamente coinvolti, sono intervenuti tra gli altri, alla presenza di esperti dei C.A.T.A.C. (Centri di Assistenza Tecnica Agricola e Contabile) e della Coldiretti, il Sindaco di Barge ed Assessore all’Ambiente della Provincia di Cuneo Luca Colombatto, l’Assessore all’Agricoltura dell’Ente Davide Maccario, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte Claudio Sacchetto, l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Cuneo Roberto Mellano, il Segretario di zona della Coldiretti Michele Mellano ed il tecnico della Coldiretti Cesare Gallesio.

In questa sede il Sindaco Colombatto ha annunciato, in particolare, l’apertura, effettiva sin dal 7 marzo, di uno “Sportello informativo per la batteriosi del kiwi PSA”, operativo presso il Palazzo Comunale di Barge in collaborazione e col supporto del distretto di Saluzzo della Coldiretti e del Dipartimento Fitosanitario della Regione Piemonte. Lo scopo precipuo sarà quello di fornire tutte le necessarie informazioni e delucidazioni inerenti il fenomeno, onde scongiurare il manifestarsi di una situazione epidemica grazie ad un intervento quanto più tempestivo ed efficace possibile. Il Piemonte infatti, al momento, malgrado l’intensificarsi dell’azione del batterio PSA è regione non a rischio e l’obiettivo è preservare tale condizione, tutelando in ogni modo le potenzialità commerciali della coltura dell’actinidia.


IL SINDACO

COLOMBATTO Luca

Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.