stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
residui dell''attività di estrazione e di lavorazione della pietra

L’incontro, promosso dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Cuneo, dal Dipartimento di Scienze Giuridiche ed Economiche “A. Galante Garrone” e da Confindustria Cuneo (Unione Industriale della Provincia), con la collaborazione del Comune di Barge, particolarmente sensibile a queste importanti tematiche legate alla realtà economica del territorio, caratterizzata dal grande sviluppo dell’attività estrattiva, verterà sulla disciplina di recepimento della direttiva 2008/98/CE recata dal Decreto Legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, “Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive”. Si affronterà quindi la rilevante questione legata alle possibilità di reimpiego dei residui di estrazione e di lavorazione della pietra alla luce delle nuove norme in materia di rifiuti, sottoprodotti, terre e rocce da scavo, con specifico riferimento alle ricadute dirette sui diversi operatori del settore.

Alla presenza, tra gli altri, del Presidente della Provincia Gianna Gancia, interverranno: il Sindaco di Barge ed Assessore all’Ambiente della Provincia di Cuneo Luca Colombatto, Roberta Lombardi, Professore associato di Diritto Amministrativo presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Alessandro Paire, Avvocato e Professore a contratto di Diritto Urbanistico all’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Andrea Garino, Avvocato e professore a contratto di Diritto dell’Ambiente all’Università degli Studi del Piemonte Orientale – questi ultimi entrambi responsabili della Segreteria scientifica ed organizzativa dell’evento – e ancora Stefano Rigatelli, alla Direzione Ambiente della Regione Piemonte, Giorgia Ghigo, del Settore Ambiente e Sicurezza di Confindustria Cuneo, e Luigi Vigliero, della Assograniti del Verbano Cusio Ossola. Presiederà il tavolo di studio il Professore ordinario di Diritto Amministrativo nell’Università degli Studi di Torino Rosario Ferrara.




IL SINDACO

COLOMBATTO Luca

Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento