stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Territorio > Itinerari turistici
Itinerari turistici
Itinerario I - Anello del castello

Luogo di partenza: Centro di Barge
Tempo di percorrenza: 1 ora, compresa la digressione per la Barma d’Giotu   1 ora e 20 minuti percorrendo la variante

Descrizione:
Da Piazza Garibaldi, si percorre Via Roma, e costeggiando sulla destra la Parrocchiale di San Giovanni si imbocca Via Carle Costanzo, la quale scende alla Piazza della Madonna, ove, sulla parete di un edificio si può ammirare un affresco della Vergine, e dal ponte una bella prospettiva del Castello Inferiore, troneggiante sulla confluenza dei torrenti Chiappera e Infernotto, dai quali deriva il torrente Ghiandone.

Proseguendo in Via Carle Costanzo si intercetta Viale Torino e Piazza Don Agnese. Svoltato a destra in Via Combe, ed attraversato il ponte sul Ghiandone, con una piccola deviazione a destra, costeggiando il torrente, si accede alla nicchia dedicata alla Madonna di Lourdes (15 minuti).

Tornati al ponte, proseguendo sulla carrozzabile in circa 10 minuti si perviene alla località Combe. Interessante il Santuario della Madonna delle Combe, di fronte alla quale si può reperire acqua potabile. Circa 50 metri prima della cappella si abbandona la strada principale per una carrareccia in salita sulla destra, e imboccando dopo poco un sentierino, sempre sulla destra e prima di una casa, con un panoramico traverso in mezzacosta si giunge ai ruderi del Castello Superiore (circa 40 minuti da Barge).

Consigliabile una digressione di 10 minuti per accedere alla Barma d’Gioto.

Dai ruderi del Castello, si segue un sentierino pianeggiante che li lambisce sulla sinistra, ed in circa 10 minuti si scende in paese, passando accanto alla Chiesetta di San Giacomo. Con un itinerario maggiormente impervio, è altresì possibile, dall’interno della cinta dei ruderi, costeggiare il mastio sulla destra e percorrere il sentiero all’interno del parco, utilizzando interessanti scale intagliate nella viva roccia.

Variante: Dai ruderi del Castello Superiore, è possibile tornare in paese proseguendo sulla carrareccia in discesa, che attraversata la Frazione Capoloira conduce a Barge nella zona di San Giuliano. (25 minuti dai ruderi del Castello).


>


Documenti allegati:
Locandina Itinerario I - Anello del castello


Itinerario II - Santa Lucia

Luogo di partenza: Centro di Barge
Tempo e distanza di percorrenza (solo andata): 40 minuti 2 chilometri

Descrizione:
Da Piazza Garibaldi, si percorre Via Monviso costeggiando la Biblioteca Comunale Michele Ginotta, ed attraversato Viale Mazzini, ci si dirige a sinistra per un breve tratto sino ad imboccare a destra Via Cavallotta che si percorre interamente. Circa 20 minuti – 1000 metri.

All’incrocio con Via Azienda Moschetti, si gira a sinistra e si prosegue in leggera costante salita. Via Moschetti cambia poi nome in Via Gabiola. Si procede su questa strada tralasciando a sinistra le deviazioni per Via Momeano, Via Vottero e Via Comba Carle. Al centro di quest’ultimo incrocio si può ammirare la Cappella di Sant’Antonio. Circa 30 minuti – 1600 metri.

Pochi metri dopo la Cappella, all’angolo della casa, si svolta a destra su una carrareccia sterrata che parrebbe sfociare nei cortili delle abitazioni private. Invece, quando questa raggiunge il cancello di una casa, sulla sinistra diparte un pianeggiante tratturo che ne costeggia la recinzione. Imboccatolo, si attraversa una superficie adibita a frutteto e si perviene all’ultima, breve ma erta salita, che adduce alla Cappella di Santa Lucia, interessante punto panoramico, ad Est sull’abitato di Barge, e ad Ovest sul massiccio Rumella Ostanetta.


>


Documenti allegati:
Locandina Itinerario II - Santa Lucia


Itinerario III - Giro di Assarti

Luogo di partenza: Centro di Barge
Distanza di percorrenza: 9 chilometri

Descrizione:
Da Piazza Garibaldi, si percorre Via Roma, e costeggiando sulla destra la Parrocchiale di San Giovanni si imbocca Via Carle Costanzo, la quale scende alla Piazza della Madonna, ove, sulla parete di un edificio si può ammirare un affresco della Vergine, e dal ponte una bella prospettiva del Castello Inferiore, troneggiante sulla confluenza dei torrenti Chiappera e Infernotto, dai quali deriva il torrente Ghiandone. Proseguendo in Via Carle Costanzo si intercetta Viale Torino e Piazza Don Agnese (600 metri).
Svoltando a sinistra, in breve si giunge ad una rotonda, e lasciata a sinistra la Cappella di Santa Maria, si procede su Via Assarti. Percorsi circa 900 metri dalla rotonda, si volta a destra in Via Colombaro, la si percorre interamente, per poi svoltare a sinistra su Via Crocetta, la quale in breve conduce alla Parrocchiale di San Pietro di Assarti. (circa 3 chilometri dalla partenza).
Ci si dirige a destra su Via Torre Moccia, si attraversano piantagioni di frutta e vigneti e si costeggiano numerose cascine, rilevanti testimonianze dell’economia rurale della zona. Percorsi circa 1800 metri da Assarti, e tralasciata poco prima sulla destra Via Grana, si volta a sinistra in Via Termine, la quale, con breve tratto in salita, sfocia in Via San Sudario che si imbocca girando a sinistra. (circa 5.5 chilometri dalla partenza).
La strada prosegue, dapprima in leggera salita e poi quasi pianeggiante sino ad incrociare Via Assarti. Curvando a destra in breve si passa sotto il ponte dell’antica ferrovia, ora in disuso, e con percorso in leggero saliscendi si torna in paese.
Dalla Parrocchiale di San Pietro di Assarti, girando a sinistra è possibile percorrere direttamente Via Assarti e tornare in paese, accorciando l’itinerario di circa tre chilometri.




Documenti allegati:
Locandina - Itinerario III - Giro di Assarti


Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie al solo fine di monitorare le attività del visitatore e poter migliorare i contenuti e l'accessibilità del sito stesso.    Approfondisciaccetto
accetto
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento