stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Le News
CARLOS CARLE' IN MOSTRA A BARGE
Ven 1 Ott 2021

La mostra I codici della materia, dedicata allo scultore della ceramica Carlos Carlè sarà inaugurata sabato 16 ottobre alle ore 17,30 nei suggestivi spazi dell’Ex Officina ferroviaria di Barge (Cuneo).
L’esposizione, organizzata dal Comune di Barge all’interno del festival culturale Volver, in collaborazione con l’Archivio Carlos Carlè e con il sostegno della Regione Piemonte, fa parte di un duplice omaggio all’artista ed è realizzata in concomitanza alla mostra organizzata dall’Ambasciata Argentina a Roma.
Carlos Carlé è una figura di spicco nel panorama internazionale della scultura ceramica.
L’esposizione, che rappresenta la prima retrospettiva pubblica dedicata all’artista, curata da Cristina Sissa e accompagnata da un catalogo con testo critico di Chiara Gatti, è composta da una ricca selezione di opere, anche di grande formato, realizzate tra i primi anni '70 agli ultimi lavori degli anni 2000.
Scrive Chiara Gatti nel catalogo:
 «Davanti ai "compressi" delle origini, datati al 1972 e dintorni, si comprende lo spirito ordinatore, il rigore logico che ne ha montate le parti. L’assetto meccanico si mescola a suggestioni esotiche, le ascendenze arcaiche sono rilette in chiave cubista. C’è l’Egitto e c’è Picasso. Ci sono le stele precolombiane e, insieme, le tensioni, gli spigoli e le lacerazioni di Mirko Basaldella e del suo celebre Cancello in bronzo delle Fosse Ardeatine. Primitivo e contemporaneo si toccano. Ma ció che Carlé aggiunge di suo e di inedito a questa lunga e pregressa letteratura della forma e del linguaggio dei segni, sono i codici di una materia che solo le sue dita hanno addestrato, affondando nelle asperità naturali. Una materia- precisava lui (e lo riporta Luciano Caramel nel suo testo del 2000)- non solo plasmata, ma generata. «Noi creiamo la materia, non soltanto la usiamo» spiegava, rivendicando il ruolo sperimentale dell’artefice, la capacità fabbrile del creatore pronto a manipolare argille refrattarie, silice, calcari e feldspati per ottenere paste sode e ispide da domare con la stecca di legno e da ammorbidire con il palmo fino a fletterne i lembi in onde.»
Carlos Carlè (Oncativo Argentina 1928- Savona 2015) discende da una famiglia bargese emigrata in Argentina nella seconda metà del '800. La sua carriera ha inizio a Buenos Aires dove negli anni '50 aderisce al gruppo Artesanos, movimento d’avanguardia per la ceramica artistica in Argentina. Nel 1963 giunge in Italia dapprima a Vietri sul Mare poi ad Albissola centro di straordinario fermento culturale dove frequenta artisti e intellettuali e stringe profonda amicizia con Wifredo Lam. A partire dagli anni '70 ha un intenso periodo di mostre ed esposizioni tra l’Europa ed il Sud America e riceve riconoscimenti di grande prestigio. Tra questi il Grand Prix alla Biennale Internazionale di Vallauris, la Medaglia d’oro al XXX Concorso Internazionale della ceramica d’arte di Faenza. Espone in importanti sedi museali tra cui Dusseldorf, Buenos Aires, Sèvres, Washington, Barcellona, Parigi, e Tokyo dove alla fine degli anni '90 realizza una scultura monumentale per il Museum of Contemporary Ceramic Art.
Tra le ultime mostre personali, nel 2000 il Comune di Padova gli dedica una grande mostra. Nel 2005 è la volta del Palazzo Ducale di Genova, e nel 2008 alla Pinacoteca Civica di Savona.
Nel 2015 espone nell’ambito dell’importante Rassegna "La scultura ceramica contemporanea in Italia" alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.

invito
Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.