stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Barge
Stai navigando in : Comune > SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI
SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI
Ai sensi della Delibera 444/2019/R/rif "Disposizioni in materia di trasparenza nel servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati" che approva il "Testo Integrato in tema di Trasparenza nel servizio di gestione dei Rifiuti" (TITR), tutti gli enti gestori sono tenuti a pubblicare sui propri siti internet dei contenuti informativi minimi obbligatori (trasparenza del servizio) al fine di diffondere la conoscenza e la trasparenza delle condizioni di svolgimento dei servizi a beneficio dell’utenza.
L'allegato "A" alla succitata delibera disciplina l'obbligo di trasparenza.


C.S.E.A. - Consorzio Servizi Ecologia Ambiente

Il Consorzio S. E. A. [Servizi Ecologia Ambiente] svolge per i Comuni associati tutte le attività ed i servizi finalizzati alla tutela della salute dei cittadini, alla difesa dell’ambiente e alla salvaguardia del territorio.

Il Consorzio S. E. A. [Servizi Ecologia Ambiente] assicura obbligatoriamente il governo, il coordinamento, la realizzazione, la gestione dei servizi di raccolta, trasporto, raccolta differenziata e relative strutture di servizio dei rifiuti urbani, sulla base dei criteri indicati dal Piano regionale e dal Programma provinciale di gestione dei rifiuti ovvero assicura comunque l’esercizio diretto delle funzioni di governo e coordinamento dei medesimi servizi qualora parte di essi vengano affidati a terzi.
Il Consorzio S. E. A. [Servizi Ecologia Ambiente], per conto dei Comuni associati, può:
  • Istituire, nelle forme previste dalla Legge 8 giugno 1990, n. 142, ad integrazione delle attività sopra citate, ulteriori servizi di gestione relativi ai rifiuti speciali nonché ai rifiuti pericolosi;
  • Coordinare, realizzare e gestire gli interventi di messa in sicurezza, di bonifica e di ripristino ambientale di cui all’art. 17 del Decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22, nel caso in cui i soggetti responsabili non abbiano provveduto direttamente o non siano individuabili e, qualora la realizzazione e la gestione dei suddetti interventi venga affidata a terzi, esercitare funzioni di coordinamento e direzione dei lavori;
  • Coordinare, realizzare e gestire il recupero ambientale di aree degradate derivanti anche da operazioni di smaltimento dei rifiuti e, qualora la realizzazione e la gestione dei suddetti interventi venga affidata a terzi, esercitare funzioni di coordinamento;
  • Esplicare ogni altra attività connessa a quanto indicato nei limiti di convenienza economica, allo sviluppo ecologico ed ambientale, qualora richiesto dagli Enti associati.
Consorzio S.E.A. - Sede legale: Via Macallè n. 9, Saluzzo (presso il Palazzo Comunale) - E-mail: info@consorziosea.it - E-mail certificata: consorzio.sea.cn@cert.legalmail.it
Sede operativa: Piazza Risorgimento n. 2, Saluzzo - Tel 0175 217520 - P.Iva:02787760046

Link:


Documentazione (tariffazione, modulistica...)

TASSA SUI RIFIUTI - TARI

DICHIARAZIONI

Il contribuente è tenuto a presentare un'apposita dichiarazione all'Ufficio Tributi - utilizzando la modulistica (allegata) al verificarsi dei seguenti presupposti:

  • inizio del possesso, dell’occupazione o della detenzione di immobili;
  • variazione degli immobili posseduti, occupati o detenuti;
  • verificarsi o venir meno dei presupposti per il riconoscimento delle riduzioni previste dal regolamento;
  •  nel caso di decesso del contribuente, da parte dei familiari conviventi, dei co-obbligati o degli eredi dello stesso;
  • cessazione del possesso, dell’occupazione o della detenzione.

L’obbligo di dichiarazione può essere adempiuto dagli eventuali occupanti, detentori o possessori, con vincolo di solidarietà. La dichiarazione presentata da uno dei coobbligati ha effetti anche per gli altri.

COSTI E DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA

Il gettito derivante dalla Tassa sui Rifiuti (TARI) è destinato a finanziare integralmente i costi di investimento e di esercizio relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati. I costi del servizio sono definiti ogni anno sulla base del Piano Finanziario.

La TARI è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare coincidente con un’autonoma obbligazione tributaria. Il Comune nella commisurazione della tariffa tiene conto dei criteri determinati con il regolamento di cui al D.P.R. 158/1999.

La tariffa è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte, sulla base delle disposizioni contenute nel D.P.R. 158/1999.

La tassa è dovuta limitatamente al periodo dell’anno, computato in giorni, nel quale sussiste l’occupazione o la detenzione dei locali o delle aree suscettibili di produrre rifiuti. L’obbligazione tariffaria decorre dal giorno in cui ha avuto inizio l’occupazione o la detenzione ovvero la variazione dei locali ed aree, e sussiste sino al giorno in cui ne è cessata o variata l’utilizzazione, purché debitamente e tempestivamente dichiarata.

UTENZE DOMESTICHE

La tariffa è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per opere e ai relativi ammortamenti, e da una quota variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, alle modalità del servizio fornito e all’entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, compresi i costi di smaltimento. La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica e di utenza non domestica.

La tariffa per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.2, Allegato 1, D.P.R. 158/1999.

UTENZE NON DOMESTICHE

La   tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.3, All.1, D.P.R.158/1999.

 

 

RIDUZIONI UTENZE DOMESTICHE

-         La quota fissa e la quota variabile sono ridotte del 15% per i fabbricati rurali ad uso abitativo a condizione che i soggetti passivi   presentino la denuncia per  attestare la presenza del suddetto requisito.  La riduzione decorrerà dal giorno di presentazione della dichiarazione.

-         la quota variabile è ridotta del 8% con decorrenza dal 01/01/2020 per i compostatori in uso al 31/12/2019 e dalla data di consegna del medesimo da parte del Comune per le richieste non ancora evase.  

-         la quota variabile è ridotta del  15% con decorrenza dal 01/01/2020 per le utenze che operano l’autocompostaggio e che hanno effettuato la dichiarazione entro il   . Per i soggetti che sceglieranno l’autocompostaggio dopo il  31/12/2019 la riduzione sarà riconosciuta con decorrenza dalla data di presentazione dell’apposita dichiarazione

 

 

RIDUZIONI UTENZE NON DOMESTICHE

 

-         Per le utenze non domestiche che avviano rifiuti speciali assimilati agli urbani al recupero, esclusi gli imballaggi terziari, a condizione che il produttore ne dimostri l’avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente, la quota variabile è ridotta  a consuntivo delle percentuali di seguito elencate:  

a)    10%, nel caso di recupero dal 15% al 25% del totale dei rifiuti potenzialmente prodotti;

b)   25%, nel caso di recupero di oltre il 25% e fino al 50% del totale dei rifiuti potenzialmente prodotti;

c)    35%, nel caso di recupero di oltre il 50% e fino al 75% del totale dei rifiuti potenzialmente prodotti;

d)   50%, nel caso di recupero di oltre il 75% del totale dei rifiuti potenzialmente prodotti.

 

La quantità dei rifiuti potenzialmente prodotti si ottiene applicando il Kd di riferimento  alla superficie imponibile dei locali nei quali si producono i rifiuti di cui al presente comma. Per ottenere tale riduzione il soggetto passivo dovrà presentare annualmente apposita dichiarazione entro il 30 aprile  dell’anno successivo  indicando il nominativo dei soggetti che effettuano le attività di recupero ed allegando copia della documentazione e dei formulari.   L’omessa o incompleta  presentazione della documentazione entro il termine ultimo comporta la perdita del diritto alla riduzione. La riduzione opera di regola mediante compensazione alla prima scadenza utile.


Per qualunque altra informazione è possibile mettersi in contatto con l'Ufficio Tributi del Comune di Barge nei seguenti modi ed orari:

Telefono: 0175.347630

email: ufficiotributi@comune.barge.cn.it

Orario:

dal lunedì al venerdì , dalle 9.00 alle 12.30

il lunedì, martedì e giovedì dalle 14.30 alle 15.30 

(durante il periodo di emergenza COVID  previo appuntamento)

Documenti allegati:
Dichiarazione TARI - persone fisiche
Dichiarazione TARI - persone fisiche-Occupanti
Dichiarazione TARI - società enti
Regolamento autocompostaggio
Richiesta compostatore
Richiesta iscrizione albo compostatori
Servizio raccolta domiciliare scarti vegetali anno 2020
Piano finanziario tari
Tariffe tari 2019
Regolamento TARI
Delibera approvazione tariffe 2020
Misure emergenziali TARI


Link:


   Il Comune
Comune di Barge - Piazza Garibaldi, 11 - 12032 Barge (CN)
  Tel: 0175 347601 / 0175 347611   Fax: 0175 343623
  Codice Fiscale: 00398040048   Partita IVA: 00398040048
  P.E.C.: barge@pec.comune.barge.cn.it   Email: barge@comune.barge.cn.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.